Parco del Mincio
News
Tutte le novità del Parco
Foto della testata
Condividishare-facebookshare-twittershare-googleplusshare-linkedinshare-mailshare-Whatsapp
Versione per la stampa Versione per la stampa
Torna alla versione classica
Home » News » News e comunicati

MANTOVA CICLABILE: affidate le progettazioni del ponte ciclabile a Catena e dei tratti fino alla Carpaneta

Il Parco del Mincio è stazione appaltante, progettisti due team

(Mantova, 13 Gennaio 2017) - Il futuro attraversamento ciclopedonale della darsena di Fiera Catena sarà progettato da una associazione di studi di progettazione: lo studio Polaris di Mantova, Art Ambiente Risorse Territorio srl di Parma e Hydrodata Spa di Torino, che  si sono aggiudicate l'incarico di progettazione per un importo complessivo 91.494,14 euro, in esito alla procedura pubblica esperita dal Parco del Mincio. I professionisti sono già al lavoro per raccogliere e concertare le esigenze di Soprintendenza ai Beni Culturali, Aipo e Guardia di Finanza (che lì ha ormeggiati i suoi natanti), prima di procedere nella progettazione esecutiva del ponte che attraverserà la darsena, che dovrà tenere conto dei livelli delle acque e consentire il transito dei natanti anche in condizioni di massima piena.

La seconda progettazione, relativa ai nuovi tratti di percorso ciclabile da Mantova al territorio di San Giorgio e Bigarello, sarà invece realizzata dallo studio Squassabia arch. Paolo e ing. Pietro di Mantova, per un importo di 37.478,40 euro. Si tratta di oltre tre  chilometri, articolati in diversi tratti, che dovranno includere anche l'illuminazione, la sistemazione del verde, la segnaletica direzionale.

Le due progettazioni esecutive danno così il concreto avvio a "Mantova ciclabile", progetto per la mobilità sostenibile realizzato dal Comune di Mantova e candidato ai fondi europei dal Parco del Mincio con il ruolo di capofila e stazione appaltante, con partner, otre al Comune di Mantova,  il Comune di San Giorgio.

Il progetto aveva ottenuto a fine luglio l'ammissione ai finanziamenti europei gestiti dalla Regione Lombardia, piazzandosi al primo posto della graduatoria del bando finalizzato a "sostenere la transizione verso un'economia a basse emissioni di carbonio in tutti i settori" e in particolare all'obiettivo "Aumento della mobilità sostenibile nelle aree urbane". L'importo del progetto è di 1.900.00 euro,  800 dei quali  ottenuti dai fondi Europei di Sviluppo Regionale, che si sommano a quelli resi disponibili dal Comune di Mantova (800mila) e dal Comune di San Giorgio (300mila).

Le azioni in programma potranno sensibilmente migliorare la mobilità leggera cittadina da e verso la città e contribuire così a ridurre il traffico veicolare. Oltre alla passerella per l'attraversamento ciclo-pedonale di Porto Catena, altre tre azioni completano, a Sud e a Est, il sistema delle ciclabili cittadine: il tratto di Valletta Valsecchi si ricollega infatti a quello proveniente da Te Brunetti-Cerese e, proseguendo verso Fiera Catena il futuro passaggio sulla darsena di Porto Catena si innesta sulla ciclabile di viale Mincio, ponte di San Giorgio, Lunetta Frassine: da lì, all'interno del quartiere un nuovo percorso permette di attraversare il Diversivo e di transitare in sicurezza al di sotto del viadotto della tangenziale. Allo sbocco dal viadotto, nel territorio di San Giorgio, il collegamento sarà con i percorsi esistenti e permetterà di raggiungere la foresta Carpaneta a Bigarello, nella ciclovia delle risaie".

I percorsi, in parte progettati dalla Provincia di Mantova che ha studiato le connessioni di rete con le ciclabili di lunga percorrenza, attueranno inoltre la connessione del capoluogo con Eurovelo 7 (la più lunga ciclabile "Del sole" da Capo Nord a Malta) e al suo tratto italiano Bicitalia 1 (in arrivo dal Brennero-Peschiera) e con la Ciclovia delle Risaie.

foto della notizia
L'area di Porto Catena dalla darsena
2017 © Ente Parco del Mincio
Piazza Porta Giulia, 10 - 46100 Mantova (MN)
Tel 0376/391550 - Fax 0376/362657
Email: info@parcodelmincio.it
Posta certificata: parco.mincio@pec.regione.lombardia.it