Parco del Mincio
Azioni
I progetti, le attività di pianificazione e di vigilanza
Foto della testata
Studi
Condividishare-facebookshare-twittershare-googleplusshare-linkedinshare-mailshare-Whatsapp
Versione per la stampa Versione per la stampa
Torna alla versione classica
Home » Azioni

Vigilanza (GEV)

Le Guardie Ecologiche Volontarie

Le G.E.V., guardie ecologiche volontarie della Regione Lombardia, a più di vent'anni dalla loro istituzione (Legge Regionale n. 105 del 1980, "Disciplina del servizio volontario di vigilanza ecologica", oggi sostituita dalla Legge Regionale n. 9 del 28 febbraio 2005), sono ormai una realtà consolidata.
Effettuano regolari e costanti sopralluoghi nell'area protetta. Per contatti o segnalazioni: Tel. 0376/391550 int.31-33 - vigilanza@parcodelmincio.it


Come si diventa GEV

  1. Un corso di formazione: la prima preoccupazione del Legislatore è la preparazione della G.E.V.
  2. Un esame: per accertare sia le conoscenze teorico-pratiche sia l'attitudine allo svolgimento del compito.
  3. Nomina a guardia particolare giurata conferita dal Prefetto.
  4. Incarico (conferito dalla Provincia sul cui territorio ha sede l'Ente organizzatore) di Guardia ecologica con potere di accertare illeciti amministrativi: la Guardia giurata diventa Pubblico Ufficiale.

Compiti delle GEV

  1. Informazione: informazione scientifica sulla natura, la sua vita, i suoi meccanismi.
  2. Vigilanza in materia ecologica e Accertamento delle violazioni: la natura è un corpo vivo, e in pericolo di vita, che bisogna imparare ad osservare. Per conservare. Per prevenire. Per intervenire.
  3. La Guardia - Pubblico ufficiale con poteri di Polizia amministrativa - rileva le trasgressioni, verbalizza, segnala.
  4. Contributo attivo negli interventi di Protezione civile: la matrice ambientale e la vocazione del volontariato che caratterizzano le Gev sono il miglior contributo che si possa dare alle strutture della Protezione civile.

Le GEV nel Parco del Mincio

Nella realtà del Parco del Mincio sono attualmente operative per la vigilanza ambientale 42 Guardie Ecologiche Volontarie: attualmente gli unici baluardi a difesa dell'ambiente di cui l'Ente Parco dispone.
E' bene ricordare che la vigilanza ambientale nel vasto territorio ricompreso nel Parco del Mincio è stata fino ad oggi attuata principalmente tramite le Gev, la cui opera è insostituibile e preziosa. Oltre alla vigilanza, le Gev svolgono anche attività di educazione ambientale a beneficio della popolazione del territorio del Parco.


Progetti

Attualmente le Gev partecipano al progetto "Città sicura": unitamente ad altre associazioni di volontariato locali, collaborano attivamente con il personale della Polizia Municipale del Comune di Mantova nel servizio di vigilanza nei parchi e giardini pubblici della città.

E' partita anche l'attività di controllo e sorveglianza delle Gev sui percorsi ciclopedonali del Parco del Mincio in sinergia con le Forze dell'ordine presenti sul territorio, Corpo Forestale dello Stato e Polizie municipali, per garantire una presenza assidua e puntuale sulle zone maggiormente frequentate dall'utenza pubblica e per prevenire ed eventualmente punire comportamenti dannosi o pericolosi per l'ambiente circostante. 

Le GEV collaborano inoltre a "Millepiedini", il progetto pedibus che tutte le mattine dell'anno scolastico accompagna a scuola i bambini di Mantova. L'attività è realizzata da Comune di Mantova, Ufficio Scolastico per la Lombardia, ATS Val Padana, Istituti Comprensivi Mantova 1, 2, 3 con il supporto di un'articolata rete di partner privati e pubblici, tra cui Parco del Mincio.

G.E.V., guardie ecologiche volontarie
G.E.V., guardie ecologiche volontarie
Vigilanza del Parco del Mincio
2017 © Ente Parco del Mincio
Piazza Porta Giulia, 10 - 46100 Mantova (MN)
Tel 0376/391550 - Fax 0376/362657
Email: info@parcodelmincio.it
Posta certificata: parco.mincio@pec.regione.lombardia.it